Gran Premio di Monaco - Monte Carlo, 25/05/2014

Gran Premio di Monaco

Circuit de Monaco, Montecarlo

La gara più glamour e ricca di fascino, che va in scena su un tracciato ricavato tra le strette e tortuose strade del Principato, forse anacronistico per gli odierni standard della Formula 1. Insieme alla 500 Miglia di Indianapolis e la 24 Ore di Le Mans, il Gran Premio di Monaco, il cui pedigree risale al 1929, è considerato uno tre più famosi eventi in ambito motorsport nel mondo. In questo circuito, i cui 160 km/h di velocità media di percorrenza rappresentano il valore più basso della stagione, l’equazione pilota-vettura è sbilanciata sul fattore umano: qui, più che su qualsiasi altra pista, il pilota può infatti fare la differenza, “danzando” tra curve cieche e muretti. La concentrazione, però, è totale: il minimo errore si paga a caro prezzo vista la quasi assenza di vie di fuga. A fronte degli interventi effettuati negli anni per la sicurezza, il layout del circuito è rimasto pressoché invariato. Per le squadre, una delle più grosse sfide di Montecarlo è in termini logistici: solo dal 2004 i team hanno infatti a disposizione dei box dove poter lavorare sulle vetture. In passato i meccanici operavano sulle monoposto in tendoni siti lì dove oggi sorge il paddock, per poi essere trainate in corsia box all’inizio di goni sessione. Una curiosità: a Monaco non c’è un vero e proprio podio. La tradizione vuole infatti che i primi tre piloti salgano i pochi gradini presenti dal circuito alla Postazione Reale per ricevere i trofei conquistati dalle mani di un membro della famiglia reale monegasca.

Occhio a…
Se è vero che il Grand Hotel Hairpin è la curva più lenta del Mondiale con i suoi 47 km/h, in uscita dalla curva del Tunnel le monoposto sfiorano i 290 km/h prima della frenata della Nouvelle Chicane. Molto spettacolare il passaggio delle Piscine, con le vetture che affrontano i cordoli a oltre 200 km/h. Basta però un piccolo errore di valutazione per ritrovarsi contro le barriere.

Lo sapevi che…
Dall’inizio del Campionato nel 1950, la Scuderia Ferrari non può certo inserire la trasferta di Monaco nel novero delle spedizioni più proficue della sua storia. Delle 8 vittorie della Casa di Maranello nel Principato, l’ultima risale al 2001, con Schumacher primo al traguardo per la terza volta al volante di una monoposto del Cavallino Rampante dopo i successi del 1999 e 1997. Quest’ultimo sigillo interrompeva un digiuno iniziato nel 1981, quando Gilles Villeneuve portava al successo per la prima volta sulle strade del Principato una monoposto equipaggiata con motore turbo. Stesso dicasi per il trionfo di Niki Lauda del 1975, il primo per la Scuderia dopo la vittoria di Maurice Trintignant nel 1955. 48 invece il totale dei piazzamenti a podio conquistati dalla Ferrari, di cui gli ultimi nel 2011 e 2012, rispettivamente un secondo e un terzo posto con Fernando Alonso.

  • Vittorie

    1. 1955 Trintignant625 F1
    2. 1975 Lauda312 T
    3. 1976 Lauda312 T2
    4. 1979 Scheckter312 T4
    5. 1981 Villeneuve126 CK
    6. 1997 SchumacherF310 B
    7. 1999 SchumacherF399
    8. 2001 SchumacherF2001
  • Pole Position

    1. 1956 FangioD50
    2. 1974 Lauda312 B3-1974
    3. 1975 Lauda312 T
    4. 1976 Lauda312 T2
    5. 1978 Reutemann312 T3
    6. 1979 Scheckter312 T4
    7. 1996 SchumacherF310
    8. 2000 SchumacherF1-2000
    9. 2008 MassaF2008
  • Giri più veloci in gara

    1. 1956 FangioD50
    2. 1958 Hawthorn246 F1
    3. 1961 Ginther156 F1
    4. 1963 Surtees156 F1-63
    5. 1966 Bandini246 F1-66
    6. 1976 Regazzoni312 T
    7. 1985 Alboreto156/85
    8. 1991 ProstF1-91
    9. 1997 SchumacherF310 B
    10. 2002 BarrichelloF2002
    11. 2004 SchumacherF2004
    12. 2005 SchumacherF2005
    13. 2006 Schumacher248 F1
    14. 2008 RaikkonenF2008
    15. 2009 MassaF60
  • Podi

    1. First place:8 times
    2. Second place:18 times
    3. Third place:21 times
  • Albo d'oro

    1. 1950 J. M. FangioALFA ROMEO
    2. 1955 M. TrintignantFERRARI
    3. 1956 S. MossMASERATI
    4. 1957 J. M. FangioMASERATI
    5. 1958 M. TrintignantCOOPER-CLIMAX
    6. 1959 J. BrabhamCOOPER-CLIMAX
    7. 1960 S. MossLOTUS-CLIMAX
    8. 1961 S. MossLOTUS-CLIMAX
    9. 1962 B. McLarenCOOPER-CLIMAX
    10. 1963 G. HillBRM
    11. 1964 G. HillBRM
    12. 1965 G. HillBRM
    13. 1966 J. StewartBRM
    14. 1967 D. HulmeBRAHAM-REPCO
    15. 1968 G. HillLOTUS-FORD
    16. 1969 G. HillLOTUS-FORD
    17. 1970 J. RindtLOTUS-FORD
    18. 1971 J. StewartTYRRELL-FORD
    19. 1972 J-P. BeltoiseBRM
    20. 1973 J. StewartTYRRELL-FORD
    21. 1974 R. PetersonLOTUS-FORD
    22. 1975 N. LaudaFERRARI
    23. 1976 N. LaudaFERRARI
    24. 1977 J. ScheckterWOLF-FORD
    25. 1978 P. DepaillerTYRRELL-FORD
    26. 1979 J. ScheckterFERRARI
    27. 1980 C. ReutemannWILLIAMS-FORD
    28. 1981 G. VilleneuveFERRARI
    29. 1982 R. PatreseBRABHAM-FORD
    30. 1983 K. RosbergWILLIAMS-FORD
    31. 1984 A. ProstMCLAREN-PORSCHE
    32. 1985 A. ProstMCLAREN-PORSCHE
    33. 1986 A. ProstMCLAREN-PORSCHE
    34. 1987 A. SennaLOTUS-HONDA
    35. 1988 A. ProstMCLAREN-HONDA
    36. 1989 A. SennaMCLAREN-HONDA
    37. 1990 A. SennaMCLAREN-HONDA
    38. 1991 A. SennaMCLAREN-HONDA
    39. 1992 A. SennaMCLAREN-HONDA
    40. 1993 A. SennaMCLAREN-HONDA
    41. 1994 M. SchumacherBENETTON-FORD
    42. 1995 M. SchumacherBENETTON-FORD
    43. 1996 O. PanisLIGIER-MUGEN-HONDA
    44. 1997 M. SchumacherFERRARI
    45. 1998 M. HakkinenMCLAREN-MERCEDES
    46. 1999 M. SchumacherFERRARI
    47. 2000 D. CoulthardMCLAREN-MERCEDES
    48. 2001 M. SchumacherFERRARI
    49. 2002 D. CoulthardMCLAREN-MERCEDES
    50. 2003 J. P. MontoyaBMW-WILLIAMS
    51. 2004 J. TrulliRENAULT
    52. 2005 K. RaikkonenMCLAREN-MERCEDES
    53. 2006 F. AlonsoRENAULT
    54. 2007 F. AlonsoMCLAREN-MERCEDES
    55. 2008 L. HamiltonMCLAREN-MERCEDES
    56. 2009 J. ButtonBRAWN GP-MERCEDES
    57. 2010 M. WebberRED BULL-RENAULT
    58. 2011 S. VettelRED BULL-RENAULT
    59. 2012 M. WebberRED BULL-RENAULT
    60. 2013 N. RosbergMERCEDES

Aggiornato alla fine della stagione 2013