GP della Cina

Shanghai

09/04

Ultime news

Shanghai International Circuit, Shanghai

Lo Shanghai International Circuit ha ospitato tutte le edizioni del Gran Premio di Cina. Si tratta di una pista di nuova generazione disegnata da Hermann Tilke che misura 5.451 metri. Si tratta di un misto di curvoni da alta velocità e di curve ad angolo retto, se non addirittura di veri e propri tornantini, che costringono i piloti a secche frenate e moltiplicano le possibilità di sorpasso. Il compromesso più difficile da creare è quello tra carico aerodinamico e velocità di punta. Esagerare in un senso o nell’altro può portare a una vettura che non sta in pista o ad una troppo lenta in rettilineo. Anche il consumo delle gomme qui è stato spesso un fattore chiave. La Scuderia Ferrari ha vinto la prima gara disputata qui, nel 2004, con Rubens Barrichello e si è poi ripetuta altre tre volte con Michael Schumacher, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso.

La curva 13
Immette su un rettilineo da oltre un km e affrontarla al meglio è fondamentale per portare velocità in quel tratto e provare a difendersi da chi, grazie al DRS, può tentare di attaccare.

La curva 15 e l’ingresso box
È insidiosa perché secca ma veloce e lancia sul traguardo dove si può azionare il DRS. Pure all’ingresso dei box è facile commettere errori. Ne sa qualcosa Lewis Hamilton che nel 2007 qui si insabbiò e permise a Raikkonen di riaprire i giochi iridati.

Gran Premio della Cina in numeri

Shanghai International Circuit Historic Standings from 2004
Vittorie in gara
Pole Position
Giro Veloce
Podio
La pista

Curve

Velocità max

DRS

Settori

Lunghezza circuito
5.451 m
Giro record
1:32.238
M.Schumacher 2004
2004 Barrichello F2004
2006 Schumacher 248 F1
2007 Raikkonen F2007
2013 F. Alonso F138
2004 Barrichello F2004
2004 Schumacher F2004
2007 Massa F2007