GP d'Ungheria

Budapest

30/07

Ultime news

Il debutto in calendario di questa pista e del Paese che la ospita arrivò nel 1986 quando destò non poco scalpore l’inserimento di una gara al di là della cortina di ferro, in un periodo in cui la guerra fredda era ancora una realtà. Eppure ancora oggi il GP di Ungheria è tra quelli con il maggior numero di spettatori nonostante l’Hungaroring (4.381 metri) sia stretto, breve, lento, sempre sporchissimo e dai sorpassi difficilissimi. I piloti si dividono di fronte a questa pista: la odiano o la amano. Il tracciato ha diversi tipi di curve, frenate importanti, ma anche punti da percorrere a bassa velocità. Tra i passaggi più esaltanti di sicuro la curva cinque che è anche cieca e propone alcuni cambiamenti di inclinazione che aumentano la percezione della velocità. L’asfalto ha normalmente poco grip quando si comincia a girare il venerdì, poi migliora man mano che le vetture depositano gomma sul tracciato. Negli ultimi anni la qualità del manto è molto migliorata mentre in passato era estremamente irregolare. Il caldo intenso rende spesso la gara una maratona per il fisico. La Scuderia Ferrari ha vinto qui sette volte, la prima con Nigel Mansell nel 1989, l’ultima con Sebastian Vettel nel 2017.

La prima curva
Qui i sorpassi sono merce rara. Alla prima curva ci si può provare, specie con l’aiuto del DRS. Qui si ricorda ancora la manovra di Nelson Piquet ai danni di Ayrton Senna, con una derapata degna di un rallista anziché di un pilota da pista.

La curva 3
Uscendo bene dalla curva 2 si arriva in questa piega a sinistra in discesa che si presta a differenti interpretazioni di traiettoria. Poco più avanti nel 1989 Nigel Mansell, su Ferrari, superò Senna approfittando di un’incertezza del brasiliano in un doppiaggio.

I numeri del Gran Premio d’Ungheria

Hungaroring Historic Standings from 1986
Vittorie in gara
Pole Position
Giro Veloce
Podio
La pista

Curve

Velocità max

DRS

Settori

Lunghezza circuito
4.381 m
Giro record
1:19.071
M.Schumacher 2004
1989 Mansell F1-89
1998 Schumacher F300
2001 Schumacher F2001
2002 Barrichello F2002
2004 Schumacher F2004
2015 Vettel SF15-T
1996 Schumacher F310
1997 Schumacher F310 B
2000 Schumacher F1-2000
2001 Schumacher F2001
2002 Schumacher F2002
2004 Schumacher F2004
2005 Schumacher F2005
1989 Mansell F1-89
1998 Schumacher F300
2002 Barrichello F2002
2004 Schumacher F2004
2006 Massa 248 F1
2007 Raikkonen F2007
2008 Raikkonen F2008
2011 Massa Ferrari 150° Italia
2016 Raikkonen SF16-H