Jules Bianchi

Bianchi trionfa a casa di Massa

Penha (Stato di Santa Catarina), 13 gennaio – E’ Jules Bianchi il vincitore del Desafio das Estrelas, la competizione internazionale di kart organizzata da Felipe Massa e che ha visto affrontarsi in pista tanti piloti di alto livello, fra cui ovviamente lo stesso Felipe e, al suo debutto in questa manifestazione, Fernando Alonso.

Al kartodromo Beto Carrero World, il pilota della FDA ha vinto la prima prova e si è classificato al quarto posto nella seconda, conquistando in totale 40 punti, cinque in più del secondo classificato, il brasiliano Felipe Nasr, e dieci in più del terzo, l’altro brasiliano Lucas Di Grassi. “Sono molto felice per questo successo! Avevo già vinto lo scorso anno ma poi ci fu un piccolo errore sul peso del kart: stavolta è andato tutto bene. E’ bello correre insieme ad alcuni dei piloti più forti e davanti ad un pubblico così numeroso e caloroso. Voglio ringraziare la famiglia Massa per tutto e spero di poter tornare l’anno prossimo a correre in questa manifestazione.”

Il nome di Jules si aggiunge ad un albo d’oro assolutamente prestigioso, che annovera fra l’altro nomi come Felipe Massa, Rubens Barrichello e Michael Schumacher.

Poca fortuna i due piloti ufficiali della Scuderia Ferrari, al loro debutto agonistico nel 2013. Felipe si è piazzato all’ottavo posto assoluto con 14 punti, piazzandosi al decimo e all’ottavo posto nelle due batterie. “E’ stata probabilmente l’edizione del Desafio più difficile per me” – ha detto il ferrarista – “Se non è tutto perfetto anche un decimo può fare una grande differenza: il mio motore non era al massimo ieri e ne ho pagato le conseguenze oggi. La cosa più importante è che l’evento stia crescendo anno dopo anno. Sono stato molto felice di avere Fernando con noi: sono sicuro che si sarà divertito!”

Sul fatto che il compagno di squadra si sia divertito anche se è rimasto a secco di punti (un ventunesimo e un diciottesimo posto per lui, afflitto da problemi all’acceleratore che l’hanno costretto all’abbandono in gara 1) non ci sono sicuramente dubbi, come ha confermato lo stesso Fernando: “E’ stato un weekend molto piacevole e spero che gli spettatori si siano divertiti quanto mi sono divertito io. Se tornerò l’anno prossimo? Se Felipe mi chiamerà, certo!”

Per i due ferraristi non c’è stato tempo di rilassarsi al termine della sfida sui kart: entrambi hanno dovuto prendere subito un aereo per volare alla volta dell’Italia, dove domani li aspetta il primo appuntamento ufficiale della stagione 2013. A Madonna di Campiglio si apre infatti la ventiduesima edizione di “Wrooom”, l’evento che vede la Scuderia Ferrari presentarsi ai media di tutto il mondo sullo straordinario palcoscenico delle montagne delle Dolomiti. Fra l’altro, Felipe e Fernando avranno modo di cimentarsi nuovamente sui kart fra pochi giorni: “Wrooom” si chiuderà infatti con una sfida fra i piloti di Ferrari e Ducati, arricchita da alcune guest star, sul laghetto ghiacciato della località sciistica trentina.

Altre