brazilian_gp_alonso_120068_bra

GP del Brasile – Una qualifica nella media

Una vettura in terza fila ed una in quarta: questo il bilancio della Scuderia Ferrari nelle ultime qualifiche del 2012, disputatesi sul circuito di Interlagos. Davanti al suo pubblico, Felipe Massa ha ottenuto il quinto miglior tempo in Q3 mentre Fernando Alonso si è piazzato in ottava posizione. Identica fra i due piloti la gestione degli pneumatici durante le tre sessioni: un treno di Prime in Q1, quando la pista – dopo lo scroscio di pioggia che ne ha preceduto il via – era inizialmente ancora umida, soprattutto nell’ultimo settore; uno di Prime e uno di Option in Q2; due di Option in Q3.

Stefano Domenicali: “Non è certamente il risultato che speravamo di ottenere oggi pomeriggio ma abbiamo visto tante volte quest’anno come il verdetto del sabato non sia conclusivo. Se a questa costante di tutta la stagione si aggiunge l’incertezza legata alle condizioni atmosferiche, con la pioggia che dovrebbe essere protagonista. Più o meno questo risultato rispecchia la nostra media stagionale quindi non possiamo, ahimè, essere sorpresi per come sono andate le cose. Adesso dobbiamo solamente prepararci al meglio per domani, la giornata decisiva di questo campionato. Sappiamo bene che cosa dobbiamo fare: essere perfetti e pronti a sfruttare ogni opportunità. Ai nostri tifosi – anche qui sulle tribune in tantissimi – possiamo promettere una cosa: tutti noi, dal primo all’ultimo, daremo il 120% per raggiungere i nostri obiettivi, soprattutto quello di permettere a Fernando di conquistare quel titolo Piloti che merita quest’anno come nessun altro fra i piloti in pista.”

Fernando Alonso: “Non sono sorpreso di questo piazzamento perché in una settimana ci si potesse aspettare una rivoluzione in termini di prestazione. Credo di aver fatto una buona qualifica e, considerando come sono andate le ultime corse, le mie possibilità di salire sul podio rimangono ancora intatte. Questo sarà il mio obiettivo perché so bene che non abbiamo – almeno in condizioni normali – la possibilità di lottare per la vittoria. So anche che, per sperare di vincere il titolo, è più plausibile contare su un ritiro di Vettel piuttosto che di un suo piazzamento utile a scavalcarlo in classifica. E’ ovvio quindi che spero in una gara caotica e la pioggia potrebbe essere un fattore importante, anche se sul bagnato i rischi aumentano per tutti. La vettura non ha nessuna particolare regolazione per la pioggia, ormai non è più come un tempo. Felipe davanti a me? Ha fatto una bella qualifica, superiore alla norma quindi è ovvio che ciò accada. E’ quasi un miracolo essere arrivati all’ultima gara ancora in lotta per il titolo: in condizioni normali credo che avremmo dato addio alle nostre chance a Monza o a Singapore. Invece siamo ancora qui a giocarci le nostre carte e non ci arrendiamo certo oggi.”

Felipe Massa: “E’ stata una bella qualifica: in Q3 ho fatto un giro perfetto, il massimo per il potenziale che abbiamo a disposizione. McLaren e Red Bull sono più veloci di noi ma io sono stato molto soddisfatto del bilanciamento della mia monoposto. Adesso dobbiamo rimanere concentrati sulla gara, che sarà tutt’altro che facile. E’ prevista pioggia e, quindi, tutto può accadere: in quelle condizioni già arrivare al traguardo sarà un’impresa. Sorpresi del mio piazzamento? Magari qualcuno potrà pensare che ho imparato guidare a trentun’anni ma, battute a parte, questo è il frutto del fatto che da metà stagione in avanti mi sono trovato sempre più a mio agio con la vettura e ho la fiducia nel mezzo necessaria per andar forte. Il mio approccio alla gara sarà semplicissimo: cercherò di fare il massimo per il mio pubblico e per la Ferrari. Ho un’ottima vettura a disposizione, certo non la più veloce in qualifica ma è competitiva in gara.”

Pat Fry: “Non potevamo aspettarci improvvisamente di stare davanti a Red Bull e McLaren che sono state costantemente più veloci di noi quest’anno in qualifica. Sapevamo che dovevamo lottare per la terza fila e siamo riusciti a portarvi almeno una vettura grazie ad una bella Q3 di Felipe. A Fernando non abbiamo dato una macchina altrettanto buona in termini di bilanciamento e dovremo cercare di analizzare i dati per vedere come migliorare la situazione, nei limiti del possibile, in vista della gara di domani. Tutti i bollettini meteorologici danno pioggia nelle prossime ore e un’altissima probabilità di avere una gara sul bagnato. Dovremo quindi cercare di essere pronti a gestire una corsa che si preannuncia ricca di eventi, nella tradizione del Gran Premio del Brasile. Ieri sulla lunga distanza avevamo dimostrato di essere competitivi, per quanto si può vedere il venerdì, ma le condizioni saranno molto diverse quindi è impossibile fare previsioni. Il compito che ci attende è improbo ma noi ce la metteremo tutta!”

Qualifiche

Q1 ALO 10° 1.16.097 9 MAS 12° 1.16.263 9
Q2 ALO 1.13.856 10 MAS 10° 1.14.048 10
Q3 MAS 1.12.987 6 ALO 1.13.253 6

Meteo: aria 24/26 °C, asfalto 30/35 °C, nuvoloso, pista umida all’inizio. Telai: Alonso 295, Massa 294

brazilian_gp_alonso_120092_bra

GP del Brasile – Così tanto vicino…

Interlagos, 25 novembre - La Scuderia Ferrari ha concluso il Campionato Costruttori al secondo posto, Fernando Alonso è secondo nella classifica Piloti e Felipe…
Altre