Luca Baldisserri

FDA – Baldisserri su Bianchi: “Importante che abbia sempre nuovi stimoli”

Maranello, 13 luglio – Quando un proprio allievo raggiunge un traguardo c’è sempre una grande soddisfazione, anche in una scuola tutta particolare come la Ferrari Driver Academy. Jules Bianchi fu il primo pilota ad far parte del programma ideato dalla Ferrari e oggi ha raggiunto uno degli obiettivi che erano stati fissati all’inizio del percorso, quello di correre in Formula 1.

“E’ stato molto importante per Jules essere arrivati finalmente nella massima competizione automobilistica” – spiega a www.ferrari.com Luca Baldisserri, direttore della FDA – “E’ un anno fondamentale per lui: deve fare esperienza e crescere come pilota in un ambiente così competitivo, imparando a gestire lo stress e a rimanere sempre concentrato. Noi cerchiamo di aiutarlo soprattutto sul piano mentale, supportandolo per quanto possibile, perché è ovvio che non possiamo intervenire nella fase operativa del suo rapporto con la Marussia”.

Luca è soddisfatto di questi primi sei mesi di Jules ma si dimostra come sempre un maestro per così dire stimolante: “All’inizio era molto carico, si vede che l’entusiasmo per essere riuscito ad approdare alla Formula 1 gli stava dando una spinta ulteriore. Vedo che sta crescendo anche nei rapporti con la squadra, sta imparando a dialogare con i tecnici cercando di capire in che direzione va lo sviluppo della vettura e provando a dare anche il suo contributo. E’ molto importante che sia in grado di darsi sempre degli obiettivi, che eviti di adagiarsi e di commettere errori stupidi, magari frutto di scarsa concentrazione. In una fase come questa della sua carriera è fondamentale anche dimostrare di saper cogliere le opportunità che si possono presentare durante un weekend di gara, magari perché ci sono degli episodi che mischiano le carte come la pioggia o una safety-car: sono dei momenti in cui un pilota può fare la differenza”.

Nonostante il fatto che Jules stesso abbia sottolineato quanto sia stato importante il supporto della FDA, Baldisserri non vuole sovrastimarne il peso: “E’ vero che Jules è con noi sin dall’inizio ma bisogna riconoscere sia che noi non eravamo così strutturati come siamo adesso sia che lui era già abbastanza formato. I veri effetti del nostro programma li stiamo vedendo e li vedremo, almeno spero, con piloti che sono entrati nella FDA agli inizi del loro percorso, come Raffaele Marciello e Antonio Fuoco”.

Guanyu Zhou

FDA – Promosso a pieni voti

Maranello, 30 luglio – 57 tornate all’attivo sono il bilancio del debutto al volante di una monoposto per Guanyu Zhou, ultimo arrivato tra le…
FDA – Due penalità bloccano Marciello

FDA – Due penalità bloccano Marciello

Budapest, 27 luglio – Non è riuscito ad incrementare il suo bottino di punti Raffaele Marciello nella settima tappa stagionale della GP2 Series, disputata…
Altre