GP del Belgio - Pat Fry: "Sfida tecnica"

GP del Belgio – Pat Fry: “Sfida tecnica”

Pat Fry: “Il circuito di Spa offre ai piloti un grande piacere di guida e allo stesso tempo una grande sfida per noi tecnici, quest’anno in particolar modo per via dei nuovi parametri derivati dall’introduzione della Power Unit. La necessità di raccogliere il maggior numero di dati ci ha indotti a scegliere programmi differenziati per i nostri piloti: purtroppo nella seconda sessione il lavoro di Kimi è stato disturbato da un problema elettrico che, sebbene non ci abbia impedito di girare, ha limitato il totale sfruttamento dei sistemi. La differenza tra il primo e il terzo settore, dove a contare è la velocità massima, e quello centrale, in cui entrano maggiormente in gioco guidabilità e carico aerodinamico, rende particolarmente impegnativa la scelta dell’assetto. Questo vale ancor di più in ottica gara, perché un maggiore carico può offrire un vantaggio nel secondo settore, ma rallentare la vettura sui rettilinei, limitando le possibilità di attacco e difesa in gara. Noi stiamo lavorando molto sull’efficienza generale della vettura e su quella termica della Power Unit, ma credo che su circuiti come questo e quello di Monza – che esaltano queste caratteristiche sulle vetture degli avversari – dovremo cercare di difenderci con ogni mezzo a disposizione e attaccare dove e quando possibile”.

Altre