Felipe Massa

GP del Belgio – Sole e spruzzi a Spa

Spa-Francorchamps, 23 agosto – “E’ così per tutti”. E’ il tipico mantra che contraddistingue il weekend del Gran Premio del Belgio quando arriva la pioggia. Una massima che ha fatto la sua comparsa nelle Ardenne molto presto in questo fine settimana poiché la pioggia ha caratterizzato la prima sessione di prove libere. Purtroppo, però, non è stata nemmeno una sorta di pioggia “utile”, ovvero di quelle che permettono ai piloti di raccogliere dati sia montando gomme da pioggia estreme, sia quelle Intermediate. La pista, infatti, era decisamente umida solo in alcune zone: utilizzare le gomme intermedie troppo a lungo equivaleva quindi dire correre il rischio di danneggiare pneumatici che poi potrebbero essere ancora necessari nei prossimi due giorni. Le gomme Pirelli da asciutto, come facile immaginare, non andavano invece in temperatura, oppure non fornivano grip sufficiente.

Tuttavia, con ulteriore pioggia destinata a fare la sua comparsa nei prossimi due giorni, in mattinata sia Fernando Alonso che Felipe Massa si sono “avventurati” sul bagnato per farsi un’idea della pista umida. Ma per iniziare il vero lavoro si è dovuto attendere il pomeriggio, con condizioni di caldo e sole. Nel corso delle tre ore di prove libere, quindi, il pilota spagnolo e il compagno di squadra brasiliano hanno completato un totale di 69 tornate. E se non sembrano essere tante, bisogna ricordare che ciascun giro di questo fantastico tracciato è lungo poco più di sette chilometri, di fatto la pista più lunga in calendario.

Dopo essere stato il più veloce in mattinata, il pilota spagnolo della Ferrari non è riuscito a sfruttare al meglio il suo giro veloce con la più soffice delle due mescole di pneumatici a disposizione, la Medium, classificandosi settimo nella lista dei tempi. Felipe Massa, invece, ha mostrato come la F138 sembri essere piuttosto competitiva rispetto alle vetture di testa, segnando il quarto miglior tempo, a otto decimi dal tempo della “pole” del venerdì. Non un grande divario, considerando anche in questo caso la lunghezza di un singolo giro. Il miglior tempo porta la firma del pilota e della monoposto che al momento guidano entrambe le Classifiche Mondiali, ovvero Sebastian Vettel al volante della Red Bull. Secondo il compagno di squadra Mark Webber, terzo Romain Grosjean con la Lotus. Alle spalle di Felipe, quinto Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso motorizzata Ferrari, con Kimi Raikkonen, uno dei maestri indiscussi di Spa, a completare le prime sei posizioni.

Altre