Gp del Canada

GP del Canada – Una domenica diventata triste

Maranello, 10 giugno – Monza nel 2000, Melbourne nel 2001 e ora Montreal. E’ accaduto ieri nelle fasi finali del Gran Premio del Canada quando, nelle operazioni di rimozione della Sauber di Gutierrez, un commissario di percorso è stato investito dalla gru, riportando ferite risultate fatali. “Non ci può essere motivo per festeggiare” – ha twittato un triste Alonso una volta appresa la notizia e ha pienamente ragione. Vincitori e vinti di questo settimo appuntamento iridato della stagione, tutti gli addetti ai lavori e gli appassionati che hanno seguito la gara dalle tribune o davanti alla televisione hanno dedicato certamente un pensiero a chi, ieri, ha perso la vita in una maniera assurda proprio mentre era protagonista – senza l’opera di persone come lui non si potrebbero disputare eventi come i Gran Premio di Formula 1 – di quella che era, sicuramente, la sua passione: le corse.

Anche la Ferrari vuole esprimere il suo cordoglio per la morte del commissario di pista: lo facciamo così, attraverso Internet, invitando tutti coloro che nutrono come noi la stessa passione per l’automobilismo sportivo ad essere vicini alla famiglia della vittima e ai suoi cari.

  • Pubblicato il: 10/06/2013
  • Correlato a:
  • Categories: News