Fernando Alonso

GP della Cina – I migliori degli altri

Shanghai, 20 aprile – L’ambizione della Scuderia Ferrari nella gara di questo weekend era quella di essere il team migliore nel gruppo delle squadre che in questa stagione si ritrovano ad inseguire la Mercedes. Nel Gran Premio della Cina questo obiettivo è stato raggiunto, con Fernando Alonso che ha ottenuto un bel terzo posto alle spalle del team tedesco che sta dominando il campionato. Lewis Hamilton ha conquistato la sua terza vittoria di fila precedendo il compagno Nico Rosberg che continua a guidare il campionato piloti in cui Fernando è risalito al terzo posto. Kimi Raikkonen, con la seconda F14 T, ha invece recuperato tre posizioni rispetto al risultato delle qualifiche e ha concluso all’ottavo posto.

Allo spegnersi dei semafori, Hamilton manteneva la testa mentre Daniel Ricciardo partiva piano permettendo a Sebastian Vettel di infilarsi davanti. Fernando scattava benissimo salendo in un attimo dal quinto al terzo posto ma venendo a contatto la Williams di Felipe Massa, partito altrettanto bene. Le due vetture, per fortuna, se la sono cavata senza conseguenze. Raikkonen aveva una partenza regolare e riusciva a conquistare la decima posizione alla fine del primo giro.

Al quinto dei 56 giri in programma Hamilton guidava con un netto vantaggio: 4”1 sulla Red Bull di Vettel che aveva la F14 T di Fernando ad appena otto decimi. Dietro la Ferrari c’erano Ricciardo e Rosberg, impegnato a recuperare dopo una cattiva partenza, poi Massa, la Force India di Nico Hulkenberg, la Williams di Valtteri Bottas, la Lotus di Romain Grosjean e la Ferrari di Kimi.

Con le temperature in pista piuttosto basse, dopo una manciata di giri diversi piloti, incluso Fernando, iniziavano ad accusare del graining sulla gomma anteriore sinistra: Jenson Button con la McLaren era il primo a fermarsi al giro 7 lasciando le gomme Soft per ripartire con le Medium. Grosjean lo imitava al giro 9 facendo guadagnare una posizione a Raikkonen. Il finlandese si fermava al giro 10, come Massa e Perez, ma il brasiliano della Williams perdeva tantissimo tempo nel montaggio delle gomme posteriori. Il giro dopo era il turno di Fernando che, a sua volta, lasciava le gomme Soft per le Medium.

Dopo il primo cambio gomme Hamilton comandava con 3”7 su Alonso che precedeva Vettel di 3”3. Quarto era Rosberg, poi c’erano Ricciardo, Hulkenberg, Bottas e Kimi, ottavo, con Grosjean e Perez che completavano i migliori dieci. Rosberg al giro 22 si avvicinava a Vettel e lo attaccava in fondo al rettilineo. I due lottavano ruota a ruota fino alla curva 1 ma il pilota della Mercedes riusciva a conquistare la terza posizione. Sebastian al giro 25 era anche costretto a subire il sorpasso da parte del compagno di squadra Ricciardo.

A questo punto della corsa Fernando era a 9”7 da Hamilton e aveva 5”7 su Rosberg che però iniziava a guadagnare sensibilmente sullo spagnolo. Al giro 29 il vantaggio del ferrarista era sceso a 3 secondi mentre Kimi viveva una gara in solitaria in ottava posizione. Raikkonen, insieme a Hulkenberg e Bottas, rientrava per la sua seconda sosta al giro 31 per montare un altro set di Medium mentre davanti, al giro successivo, Rosberg era in condizione di azionare il DRS nei confronti di Fernando che però riusciva a contenere l’attacco del tedesco. Al giro 33 lo spagnolo rientrava per montare un altro set di pneumatici Medium scivolando momentaneamente al quarto posto.

Dopo che tutti avevano effettuato la seconda sosta ai box, Hamilton aveva 12”7 su Fernando che a sua volta ne aveva 3”4 su Rosberg. In quarta posizione c’era Ricciardo, seguito da Vettel, Hulkenberg, Bottas e Kimi, tornato ottavo, seguito a 3”5 da Perez. Rosberg però si avvicinava sempre più a Fernando riducendo il distacco a 2“1 a 16 tornate dal termine. Due giri dopo infatti il tedesco riusciva a passare davanti allo spagnolo della Ferrari andando così a comporre la classifica definitiva con Alonso terzo a portare alla Scuderia il primo podio stagionale. Kimi contribuiva con quattro punti al bilancio del team nella classifica costruttori attraversando il traguardo in ottava posizione. La Scuderia è ora quarta in campionato, a due punti dalla Force India. Prossima gara l’11 maggio in Spagna.

GP di Singapore - Dal giorno alla notte

GP di Singapore – Dal giorno alla notte

Singapore, 21 settembre – Dopo aver girato in modo competitivo per tutto il fine settimana, fin dalla prima sessione di prove libere del venerdì,…
Altre