Pat Fry

GP di Gran Bretagna – Pat Fry: “Le peggiori condizioni possibili”

Pat Fry: “E’ un risultato decisamente amaro quello delle nostre qualifiche, che crea le condizioni per una gara tutta in salita, da impostare all’attacco dal primo all’ultimo giro. Nei primi minuti di Q1 la pista era in condizioni miste, le peggiori possibili, perché in alcuni punti c’era molta acqua, altri tratti si stavano asciugando, altri invece erano completamente asciutti. Mentre la mescola da bagnato intermedio non consentiva di migliorarsi a causa del graining, il passaggio alle gomme da asciutto avrebbe sicuramente complicato la vita dei piloti per via della scarsa aderenza. Quando allo scadere del tempo cronometrato la pista ha iniziato ad asciugarsi, abbiamo montato pneumatici Medium come fatto dall’intero schieramento, ma la ricomparsa della pioggia ci è costata il passaggio alle fasi successive del turno. Adesso l’obiettivo della gara di domani è quello di arrivare in zona punti, cercando di sfruttare i set di pneumatici nuovi a nostra disposizione”.

Altre