Fernando Alonso

GP di Monaco – Danzando tra le strade del Principato

Monte Carlo, 23 maggio – E’ nella natura della Formula 1 e dello sport in generale dell’epoca moderna: cioè che accade fuori dal campo o dalla pista talvolta assume più importanza dello sport stesso, con il gossip, le indiscrezioni e le polemiche che monopolizzano i titoli dei giornali. Tuttavia, in una bella giornata con cielo sereno e sole caldo, il “primo giro di danza” compiuto dalle 22 monoposto di Formula 1 sulle strade del Principato di Monte Carlo ha ricordato quale fantastico spettacolo sportivo ci attende per il resto del fine settimana, in questo posto unico.

Se questo giovedì si è dimostrato essere un interessante avvio del sesto appuntamento del Campionato del Mondo, è stato un inizio altrettanto positivo per la Scuderia Ferrari, con Fernando Alonso e Felipe Massa rispettivamente al terzo e quarto posto nella lista dei tempi della sessione del pomeriggio. Al mattino, invece, il pilota spagnolo ha occupato la seconda posizione, con il brasiliano in terza. Nell’arco delle tre ore di prove libere, la coppia Ferrari ha completato un totale di 127 giri: 65 i passaggi effettuati da Fernando, tre in più rispetto al compagno di squadra. Una giornata senza problemi per i due piloti della Scuderia, sia in termini di affidabilità mostrata dalle F138, sia perché nessuno dei due piloti è entrato in contatto con le barriere.

Dopo le qualifiche del Gran Premio di Spagna, due settimane fa, Fernando aveva detto di non essere preoccupato dal fatto che la Mercedes avesse monopolizzato la prima fila dello schieramento, conquistando la terza pole position consecutiva. Il ragionamento del pilota spagnolo era che il passo gara delle monoposto d’argento non era inavvicinabile per diverse altre vetture, inclusa la F138, e che era più preoccupato dei suoi rivali diretti nella corsa al titolo, ovvero Vettel e Raikkonen. La vittoria di Fernando in Catalogna ha dimostrato che aveva ragione. Se sabato su questo tracciato dovesse ripetersi una simile prestazione, affrontare la Mercedes domenica potrebbe essere molto più arduo considerando che qui è molto difficile sorpassare. Oggi Nico Rosberg ha dato un primo avvertimento, risultando il più veloce in entrambe le sessioni, l’unico a scendere sotto la barriera del minuto e 15 secondi. E il compagno di squadra Lewis Hamilton è stato il secondo pilota più veloce.

Insieme a Fernando, Mark Webber è l’unico dei piloti in attività ad aver vinto due volte a Monte Carlo – nel 2010 e l’anno scorso – e l’australiano ha portato la sua Red Bull al quinto posto nell’ultima sessione odierna, davanti alla Lotus di Kimi Raikkonen. Adesso gli ingegneri affronteranno l’abituale compito, quello del venerdì in tutte le altre gare della stagione: analizzare i dati raccolti, lavoro che può continuare domani dato che le macchine ritorneranno in pista non prima di sabato mattina per il terzo turno di prove libere. Secondo i tradizionalisti, quella di domani dovrebbe essere la “giornata di riposo” qui a Monaco: è già da diversi anni che non è più così, poiché ogni attimo disponibile viene impiegato per tirare fuori il massimo dalle monoposto in preparazione della sessione di qualifica di sabato pomeriggio.

Fernando Alonso

GP di Monaco – Monaco ancora sfortunata

Monte Carlo, 26 maggio – E’ ironico costatare che mentre le strade del Principato brulicano di bellissime Gran Turismo Ferrari per tutta la settimana
Altre