N_130045mon

GP di Monaco – Giornata di studio

Monte Carlo, 24 maggio – Il venerdì del Gran Premio di Monaco è la giornata più atipica del calendario iridato. Niente pista per le monoposto di Formula 1, che restano nel box, sottoposte a verifiche ancora più accurate del solito, ma ciò non vuol dire che ci sia silenzio, tutt’altro. Diverse sono le gare di supporto che diventano protagoniste durante questa giornata: lo spettacolo su e giù per le stradine del Principato resta comunque assicurato, anche per chi lo vuole seguire dallo stuolo di yacht attraccati alle banchine del porto.

Non è però una giornata di vacanza per le undici squadre della Formula 1, tutt’altro. Tecnici e meccanici sono comunque nel paddock e nel box. I primi sono impegnati a sfruttare queste ore supplementari che separano la fine della seconda sessione di prove libere dall’inizio della terza per analizzare con attenzione ancora più meticolosa i dati raccolti. I secondi smontano e rimontano le vetture per prepararle per una giornata altrettanto particolare come quella delle qualifiche del Gran Premio di Monaco.

Non hanno fatto eccezione gli uomini e le donne in Rosso, tutti in pista impegnati nelle rispettive attività di competenza. Gli ingegneri hanno anche potuto godere del supporto di Pat Fry, arrivato in giornata da Maranello. Il Direttore Tecnico della Scuderia ha ormai recuperato una buona condizione fisica dopo l’intervento di appendicectomia cui era stato sottoposto a Barcellona la domenica del Gran Premio di Spagna e sarà regolarmente al muretto nel prosieguo di questo fine settimana.

E i piloti? Un po’ di relax per loro in un weekend particolarmente impegnativo anche e soprattutto dal punto di vista mentale perché su questo tracciato non c’è nessun margine d’errore. L’unico impegno ufficiale è stata la sessione autografi prevista in ogni Gran Premio ma c’è da scommettere che sia Fernando che Felipe avranno voluto sapere da Andrea Stella e Rob Smedley, i loro ingegneri di pista, le ultime novità emerse durante le riunioni tecniche. Un pilota vero non stacca mai il cervello durante un fine settimana di gara.

Fernando Alonso

GP di Monaco – Monaco ancora sfortunata

Monte Carlo, 26 maggio – E’ ironico costatare che mentre le strade del Principato brulicano di bellissime Gran Turismo Ferrari per tutta la settimana
Altre