Fernando Alonso, Pedro de la Rosa

GP d’Ungheria – “Todo nuesto apoyo a las víctimas de Santiago”

Hungaroring, 25 luglio – Ci sono momenti in cui si resta impotenti davanti ad una tragedia che semina morte e dolore. Si resta sgomenti, non si sa che fare, come cercare di essere vicini a chi soffre un dolore indicibile e indescrivibile. Agli sportivi capita spesso di lanciare messaggi di solidarietà in occasioni del genere perché la visibilità di cui essi godono è talmente grande che si pensa che possa essere in qualche modo utile ed è per questo che Fernando Alonso, che disputerà il weekend di gara con il lutto al braccio, e Pedro de la Rosa hanno chiesto alla Scuderia di poter far sentire il loro appoggio a tutte le vittime del disastro ferroviario avvenuto ieri sera alle porte di Santiago de Compostela, in Spagna. Anche Marc Gené, impegnato oggi a Le Castellet in un’attività con i clienti Ferrari, era idealmente presente nella eMedia@unit del Cavallino Rampante al circuito dell’Hungaroring nel momento in cui i suoi colleghi e compatrioti sono comparsi davanti ai media portando un tabellone con un messaggio composto nella loro lingua: “Todo nuesto apoyo a las víctimas de Santiago”.

Negli ultimi anni il rapporto della Scuderia con la Spagna è diventato sempre più stretto. Prima l’arrivo di Marc nel 2004 poi quello di Alonso alla fine del 2009 e, infine, quello di de la Rosa all’inizio di quest’anno hanno rinforzato la colonia iberica di Maranello così come forte è il legame con uno dei partner più importanti, il Banco Santander.

Altre