Giancarlo Fisichella, Nil Barkat

La Ferrari sulle strade di Gerusalemme

Gerusalemme, 18 marzo – La Ferrari correrà per le strade di Gerusalemme. Una monoposto della Scuderia di Maranello, affidata a Giancarlo Fisichella, parteciperà il 13 e il 14 giugno prossimi alla prima edizione del “Jerusalem Peace Road Show”, evento organizzato sotto l’egida del Comune di Gerusalemme e con il supporto di Kaspersky Lab, uno dei più importanti partner del team. L’annuncio è stato dato questa mattina nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella Città Santa dal Sindaco Nil Barkat e dallo stesso Fisichella, giunto appositamente dall’Italia per questo importante evento.

“E’ bellissimo avere l’opportunità di guidare una vettura di Formula 1 sulle strade di una città così affascinante e ricca di storia come Gerusalemme” – ha detto Fisichella – “Sono sicuro che l’evento attirerà tantissima gente lungo il percorso, un vero e proprio circuito che si snoderà su e giù per le colline e correrà per una parte accanto alle mura della Città Vecchia; sarà davvero un’esperienza unica ed affascinante. Voglio ringraziare il Sindaco Barkat per aver reso possibile questo evento e il nostro sponsor Kaspersky Lab per aver creato questo collegamento fra il progetto e la Scuderia”.

“Una monoposto di Formula con lo sfondo delle mura di Gerusalemme rappresenta un evento storico” – ha sottolineato il Sindaco Barkat – “Costituirà inoltre un’opportunità per l’economia, il turismo e la promozione della città in tutto il mondo. Gerusalemme ha cinquemila anni di storia ma non può e non deve restare ferma, anzi deve legarsi alla modernità. La nostra è una città aperta a tutti ed è importante mandare un messaggio di pace, senza nessun significato politico: auspichiamo di avere Ebrei, Arabi e Mussulmani tutti insieme a vedere da vicino l’espressione più bella del motorismo sportivo.”

Dopo Mosca, Rotterdam, Doha, Rio de Janeiro ed altre città, una Rossa di Formula 1 sarà protagonista di un nuovo evento cittadino, dando così la chance agli appassionati ma anche a chi non conosce l’automobilismo sportivo di avvicinarsi questo mondo, come ha ricordato Fisichella: “Eventi come questi sono fondamentali per dare maggiore popolarità al nostro sport, Per noi piloti è un’esperienza ovviamente diversa da una gara perché non c’è la stessa pressione ma è comunque molto interessante, anche perché ci permette di conoscere nuovi Paesi. Sono particolarmente contento del fatto che qui avremo la possibilità di fare un vero e proprio giro (il tracciato sarà lungo 2,4 chilometri, n. d. r.) invece di un tradizionale percorso su un rettilineo, come spesso accade in occasioni simili. Sono sicuro che sarà un grandissimo successo: il pubblico si divertirà tantissimo”.

Giancarlo Fisichella

Due facce dello stesso giro

Maranello, 19 giugno – Avete mai visto un giro di pista di una Formula 1 guardando contemporaneamente davanti e dietro? Nessun miracolo ma solo…
Altre