Raffaele Marciello

L’allungo di Marciello

Raffaele Marciello ha conquistato due vittorie nel penultimo appuntamento stagionale del campionato europeo FIA Formula 3, svoltosi questo fine settimana sul circuito di Vallelunga. Il diciottenne pilota della Ferrari Driver Academy ha rafforzato la sua leadership nella classifica di campionato, dove ha raggiunto quota 434,5 punti, portando il vantaggio su Felix Rosenqvist, unico avversario che può ancora sperare nella conquista del titolo 2013, a 45,5 punti. Il weekend di Marciello è iniziato in modo molto promettente, con un bilancio di due pole position ed un secondo posto al termine delle sessioni di qualificazione. L’intensa pianificazione della giornata di sabato ha incluso anche la prima delle tre gare programmate nel weekend di Vallelunga. Una corsa nella quale Raffaele ha colto un successo perentorio, mantenendo la leadership della gara dal via fino alla bandiera a scacchi. L’unico problema del fine settimana di Marciello è arrivato nella fasi di partenza della seconda corsa. Un avvio che ha visto Raffaele spegnere il motore, complice anche un notevole surriscaldamento dell’unità dovuto ai tempi molto lunghi richiesti dallo schieramento delle monoposto sulla griglia di partenza. La battuta d’arresto non ha però intaccato la fiducia di Marciello, che si è riscattato poche ore dopo cogliendo il successo nella terza e conclusiva corsa del fine settimana. Raffaele ha riproposto il copione visto in gara-1, dominando i ventidue giri in programma senza sbavature e con un buon margine di sicurezza sugli inseguitori. Il campionato europeo FIA Formula 3 non si concederà soste, ed il prossimo weekend tornerà in pista sul circuito di Hockenheim per l’ultima tappa del calendario 2013.

Raffaele Marciello
«Ho capito che c’erano le premesse per un buon weekend già nel corso delle prove libere. La monoposto si è ben adattata alla pista, e prima delle qualifiche l’unico timore era legato ad imprevisti come il traffico o le bandiere gialle. Ma per fortuna non ci sono stati contrattempi, ed ho conquistato la pole position sia in gara-1 che nella terza corsa, mettendo le basi per le successive vittorie. Purtroppo al via di gara-2 ho spento il motore, vedendo svanire di colpo le chance di poter incrementare il mio punteggio nella classifica di campionato. Scattavo dalla seconda posizione dello schieramento, e la procedura di partenza è stata più lunga del solito. Anche il tempo trascorso con il semaforo acceso è stato prolungato, ed il motore si è surriscaldato. Avrei potuto gestire la situazione in modo migliore, ma sono stati attimi concitati. Il bilancio finale del weekend è comunque complessivamente molto buono. Ho incrementato di 36 punti il vantaggio sul mio diretto rivale nella classifica di campionato, e posso guardare ad Hockenheim, con una buona dose di fiducia».

Raffaele Marciello

Un debutto positivo

Maranello, 7 novembre - Doveva essere un assaggio, una prima presa di contatto con una monoposto che non è mai stata docile con gli…
Altre