Luca di Montezemolo

Montezemolo: “Fiducia nella squadra: ora i risultati”

Maranello, 8 luglio – Sono già tornati al lavoro questa mattina i tecnici della Scuderia Ferrari, rientrati nel cuore della notte dalla trasferta del Nürburgring a bordo di un charter che ha ricondotto in Italia l’intero team, al termine di una doppia trasferta che, accanto all’inevitabile carico di stress, sembra aver generato nuove prospettive. All’ordine del giorno del consueto vertice che segue la domenica di Gran Premio tra il Presidente Montezemolo, il Team Principal Stefano Domenicali e i tecnici della squadra, il programma di sviluppo della F138 e la pianificazione dei prossimi due, importantissimi, appuntamenti: lo Young Driver Test in programma sul tracciato britannico di Silverstone dal 17 al 19 luglio, e il Gran Premio d’Ungheria, in scena nel fine settimana del 28 luglio sul circuito dell’Hungaroring, alle porte di Budapest.

Nonostante le ultime due settimane siano state caratterizzate da un grande sforzo per far crescere la vettura nel tentativo di colmare il gap rispetto ai migliori, particolarmente sensibile in qualifica, e dalla questione gomme, la squadra vuole rispondere con un ulteriore colpo di reni. Doveroso in un momento cruciale della stagione perché adesso non è più questione soltanto di gestione degli pneumatici o di adattamento alle condizioni climatiche quanto l’obbligo di definire la direzione dello sviluppo della F138.

“Oggi insieme ai tecnici abbiamo esaminato l’agenda delle prossime settimane di lavoro chiarendo le priorità. Adesso chiedo a tutti una maggiore determinazione e una forte concentrazione su ogni dettaglio” – ha detto Luca di Montezemolo a www.ferrari.com – “Ho enorme fiducia nella squadra e da tutti attendo risposte concrete, perché solo attraverso una grande volontà e tanto lavoro sarà possibile raggiungere i risultati che tutti vogliamo ottenere. In sintesi, meno annunci e parole e più fatti”.

Ieri la Scuderia Ferrari è uscita dal Nürburgring chiaramente delusa per la quarta posizione di Fernando Alonso e il ritiro di Felipe Massa, un risultato diverso dalle attese della vigilia e non attribuibile a fattori esterni. A Maranello quella che si legge oggi sui volti di uomini e donne della Scuderia è una grande volontà di riscatto, come traspare dalle parole del Team Principal Stefano Domenicali: “Ancora una volta abbiamo avuto conferma dell’importanza delle analisi e della gestione del comportamento delle gomme. Regola valida per tutti ma che noi dobbiamo cercare di sfruttare meglio degli altri se vogliamo vincere, anche per quanto riguarda lo sviluppo della F138, terreno su cui dobbiamo far meglio dei nostri avversari. Ora ci attendono settimane decisive in vista dell’Ungheria. C’è un test importantissimo che dovremo cercare di sfruttare al massimo, sia per quanto riguarda il rendimento degli pneumatici, sia per lo sviluppo tecnico della monoposto. Tutto è ancora in gioco, perché siamo solo a metà campionato e i traguardi di inizio stagione sono ancora alla nostra portata”.

Montezemolo carica la Scuderia

Montezemolo carica la Scuderia

Maranello, 11 settembre - Orgoglio e determinazione sono stati gli elementi principali del discorso tenuto questa mattina dal Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo…
f1_montezemolo_2

Giornata particolare, obiettivo immutato

Maranello, 10 settembre 2014 – Giornata particolare per la Scuderia Ferrari, come del resto per tutta l’azienda e per i tifosi e gli appassionati…
Altre