Fernando Alonso, Felipe Massa

Montezemolo: “Una Ferrari così non mi sta bene”

Una svolta da affrontare col coltello fra i denti

Maranello, 29 luglio – “Non mi sta bene una Ferrari come quella che ho visto ieri in gara”. Il Presidente Luca di Montezemolo è stato molto chiaro quando ha aperto di buon’ora la riunione con Stefano Domenicali e i tecnici della Scuderia, all’indomani di un Gran Premio d’Ungheria deludente, soprattutto sul piano della prestazione. Il Presidente ha chiesto un immediato cambio di registro per riprendere già a partire da Spa a lottare per la vittoria, com’era accaduto fino al Gran Premio del Canada.

Montezemolo è stato come al solito molto diretto nel chiedere una svolta: ognuno dei tecnici presenti alla riunione ha ricevuto in ‘omaggio’ un coltello e un invito – metaforico ma fino ad un certo punto … – a metterselo fra i denti pensando all’approccio alla seconda metà del campionato.

Non è certo questo il momento di mettersi a discutere su chi sia responsabile di questa o quella decisione, anche perché tutto è possibile con nove Gran Premi ancora da disputare. Ci sono i punti disponibili e il potenziale per conquistarne abbastanza per vincere e Montezemolo sta facendo di tutto per assicurare alla squadra risorse e sostegno, come dimostra l’annuncio dell’arrivo a Maranello dalla Lotus di James Allison già a partire dal prossimo 1° settembre. Bisogna però serrare le fila, senza lasciarsi andare a sfoghi che, pur comprensibili nell’immediatezza di un risultato negativo, non giovano a nessuno. Il riferimento è alle ultime dichiarazioni di Fernando Alonso, che non sono piaciute né a Montezemolo né a tutta la squadra. Così, quando stamattina Montezemolo ha chiamato il pilota spagnolo per gli auguri di compleanno gli ha anche tirato le orecchie, ricordandogli che “a tutti i grandi campioni che hanno guidato per la Ferrari è sempre stato chiesto di anteporre gli interessi della squadra a quelli personali. Questo è il momento di rimanere calmi, evitare polemiche e dare con umiltà e determinazione il proprio contributo, stando vicino, in pista e fuori, alla squadra e ai suoi uomini”.

L’analisi tecnica compiuta insieme a Montezemolo è stata molto approfondita, senza tralasciare nulla, inclusa l’introduzione dei nuovi pneumatici avvenuta a cavallo delle ultime due gare, una variabile che non è stata certamente favorevole alla Ferrari. Una scelta, quella della Pirelli, che ha contribuito ad alterare artificialmente i valori in campo e che non è piaciuta al Presidente e agli uomini della Scuderia. Di questo aspetto se ne riparlerà in un prossimo futuro.

Logo Scuderia Ferrari

Nuova organizzazione per la Scuderia Ferrari

A pochi giorni dal suo insediamento Maurizio Arrivabene, Direttore Generale della Gestione Sportiva e Team Principal della Scuderia, ha varato una nuova organizzazione più…
Sebastian Vettel

Sebastian fa sul serio a Fiorano

Nella giornata di sabato Sebastian Vettel ha percorso i primi chilometri da pilota della Scuderia Ferrari, girando a Fiorano su una F2012.
Altre