N_130070chi

Si torna in Spagna

Maranello, 30 aprile – In Spagna la tradizione motoristica è stata per un lungo periodo di tempo legata alle due ruote. Tuttora la penisola iberica è uno dei terreni più fertili per gli eventi motociclistici ma negli ultimi venticinque anni le imprese di due piloti hanno determinato un boom di interesse per lo sport automobilistico: Carlos Sainz e Fernando Alonso. Entrambi sono bi-campioni del mondo, Sainz nel WRC ed Alonso in Formula 1 ma Fernando conta di incrementare ancora il suo bottino.

Il Gran Premio di Spagna, gara entrata a far parte del Mondiale di Formula 1 nel 1951, si disputa dal 1991 sul Circuit de Catalunya, vicino Barcellona. Nelle ventidue gare disputate su questa pista, la Scuderia Ferrari ha colto sette successi, l’ultimo nel 2007, anno in cui Kimi Raikkonen conquistò il titolo iridato. Una tradizione decisamente positiva, ma a far diventare l’appuntamento spagnolo davvero molto speciale per tutta la Scuderia è stato l’arrivo in squadra di Fernando Alonso. E negli ultimi dieci anni l’appuntamento annuale su questo circuito è diventato straordinario, soprattutto per il calore che sanno trasmettere i tifosi di Fernando, trasformando il Gran Premio in una vera e propria festa. E non potrebbe essere altrimenti, visto che il pilota spagnolo è sempre più il simbolo nazionale nelle competizioni automobilistiche. La grande affluenza di pubblico che riempie le tribune del circuito sin dalle prime prove del venerdì è la certificazione di una grande passione manifestata con lo sventolio di centinaia di bandiere spagnole ed asturiane per tutto il fine settimana.

La gara di casa per Alonso è stata sempre molto sentita e gratificante ma, allo stesso tempo, molto impegnativa. Un mix di emozioni che Fernando ha conosciuto per la prima volta nel 2001, durante il suo primo Gran Premio di Spagna. Il weekend si concluse con la conquista della tredicesima posizione finale al volante della sua Minardi, e da allora è stato un crescendo. Nelle sue undici partecipazioni complessive, spicca la vittoria nel 2006, un successo ottenuto davanti al Re di Spagna Juan Carlos. Complessivamente Fernando ha conquistato sei piazzamenti sul podio e, nelle tre edizioni in cui è sceso in pista con la Ferrari, il bottino è stato di due piazze d’onore ed un quinto posto. “La vittoria a Barcellona del 2006 – insieme a quella di Monza nel 2010 e quella di Valencia l’anno scorso – sono indubbiamente le gare che mi hanno regalato alcune tra le emozioni più belle della mia carriera” – ha dichiarato Fernando. “Il calore del pubblico e le sensazioni che si provano quando si corre in Spagna sono sempre speciali, dal momento in cui arrivi all’aeroporto e vai in albergo e poi in circuito. I primi giri in pista, il venerdì e il sabato mattina, senti subito la passione dei tifosi sulle tribune e scatta così un’ulteriore motivazione perché vuoi fare quel qualcosa in più, magari nascosto nei dettagli, che li possa far gioire. Nasce anche così la ricerca di quel decimo di prestazione che insegui sempre quando sei nell’abitacolo di una Formula 1”.

Anche Felipe Massa ha una tradizione positiva in questa gara. Il pilota brasiliano ha trionfato al volante della Ferrari nell’edizione 2007, ottenendo pole position e vittoria. Felipe è salito sul podio del Circuit de Catalunya anche la stagione successiva, transitando secondo sotto la bandiera a scacchi dietro il compagno di squadra Raikkonen nell’ultima delle quattro doppiette conquistate dalla Scuderia nel Gran Premio di Spagna. “Mi piace molto andare in Spagna, mi è sempre piaciuta sia l’atmosfera di Barcellona che quella del circuito durante il fine settimana di gara” – ha commentato Felipe – “Il Circuit de Catalunya è la pista che conosciamo meglio per via di tutti i test che svolgiamo all’inizio della stagione: è un tracciato tecnico e complesso dove è importante avere un buon carico aerodinamico. Il mio ricordo più bello a Barcellona risale al 2007 quando vinsi la gara: fu una vittoria straordinaria che, davanti ad un pubblico fantastico, mi vide lottare con tanti avversari, incluso Fernando, allora alla McLaren. Ovviamente non sono soddisfatto della mia ultima gara in Bahrain e, quindi, spero di poter tornare a lottare per le prime posizioni”.

Nel campionato 2013 la tappa di Barcellona sarà l’unica in terra spagnola mentre nelle ultime cinque stagioni il Mondiale di Formula 1 aveva in calendario una seconda corsa in questo Paese, il Gran Premio d’Europa, che si disputava sul circuito stradale di Valencia. Curiosamente, la prima e l’ultima edizione di quella corsa sono state vinte dall’attuale coppia ferrarista: nel 2008 da Felipe, l’anno scorso da Fernando, autore di una straordinaria e indimenticabile rimonta.

Fernando

Stagione Squadra Qualifiche Gara
2001 Minardi 18 13
2003 Renault 3 2
2004 Renault 8 4
2005 Renault 3 2
2006 Renault 1 1
2007 McLaren 2 3
2008 Renault 2 DNF
2009 Renault 8 5
2010 Ferrari 4 2
2011 Ferrari 4 5
2012 Ferrari 2 2

Felipe

Stagione Squadra Qualifiche Gara
2002 Sauber 11 5
2004 Sauber 17 9
2005 Sauber 10 11
2006 Ferrari 4 4
2007 Ferrari 1 1
2008 Ferrari 3 2
2009 Ferrari 4 6
2010 Ferrari 9 6
2011 Ferrari 8 R
2012 Ferrari 16 15
  • Pubblicato il: 03/05/2013
  • Categories: News