1956

La stagione è positiva per un rinnovato gruppo di piloti, come il Campione Juan Manuel Fangio , insieme a Musso e Castellotti, ed anche Peter Collins con, di volta in volta Gendebien, De Portago e Trintignant. La monoposto, la D50 di Lancia e Ferrari conquista il Mondiale con il pilota argentino nonostante alcuni problemi di affidabilità.

I campioni Ferrari

Juan Manuel Fangio

Le Monoposto Scuderia Ferrari

I grandi episodi Ferrari