It happened today

La prima vittoria di Jody Scheckter con la Ferrari

13 Mag 1979

Il 13 maggio 1979 si svolgeva a Zolder il Gran Premio del Belgio. In qualifica il dominio, come del resto si era già visto altre volte in quella stagione, fu della Ligier che conquistò l’intera prima fila con Jacques Laffite in grado di mettersi davanti a Patrick Depailler per appena sette centesimi. Le Ferrari erano piuttosto indietro, con Villeneuve sesto davanti alla 312 T4 del compagno Jody Scheckter.

Alla partenza Depailler prese il comando davanti alla Williams di Alan Jones e alla Brabham di Nelson Piquet mentre Laffite ebbe un avvio lento. Al secondo giro la gara delle Ferrari sembrò mettersi male. Scheckter venne a contatto con la Williams di Clay Regazzoni che venne a sua volta centrato da Villeneuve. Fortunatamente il pilota sudafricano del Cavallino Rampante riuscì a proseguire senza problemi mentre Regazzoni finì fuori e Gilles fu costretto ai box per una riparazione.

Scheckter riuscì a superare la Lotus di Mario Andretti e iniziò un grande recupero. Jones si ritirò poco dopo mentre Depailler perse il controllo della propria vettura finendo contro le barriere: al 54° dei 70 giri Laffite dunque guidava su Scheckter, la Lotus di Carlos Reutemann e la Tyrrell di Didier Pironi. La Ferrari però si avvicinò gradualmente alla Ligier fino al sorpasso. Per la Scuderia si trattava della vittoria numero 78 mentre per il pilota sudafricano, al primo successo con il team di Maranello, era l’ottavo centro: ancora più importante, il risultato di quella gara permetteva a Scheckter di raggiungere in testa alla classifica del Mondiale proprio Laffite, a quota 24 punti.

A fine anno Jody avrebbe conquistato il titolo iridato.