1986

La F1-86, sensibilmente diversa dalla monoposto del 1985 e con una posizione di guida più sdraiata che garantiva una sezione frontale più ridotta, era protagonista di una stagione da dimenticare: non all’altezza della competitività delle rivali Williams, McLaren e Lotus, e afflitta da continui problemi di affidabilità, la Scuderia, con Alboreto e Johansson, concludeva il Mondiale senza nessuna vittoria, al quarto posto nel Mondiale Costruttori ad oltre 100 lunghezze dalla Williams equipaggiata con il motore Honda. A fine stagione, Enzo Ferrari annunciava l’assunzione di John Barnard, primo tecnico a introdurre con la McLaren MP4/1 il telaio in fibra di carbonio in F1 nel 1981, e con un palmares di 5 titoli vinti tra Piloti e Costruttori tra il 1984 e il 1986 firmando il progetto MP4/2.

Le Monoposto Scuderia Ferrari