1997

Nel 50esimo anno della Ferrari, la Scuderia ritornava vera protagonista sui circuiti del Mondiale di F1: con la F310 B, ultima monoposto di John Barnard – che passerà il testimone alla coppia tecnica artefice dei successi iridati della Benetton nel biennio 1994-1995, ovvero Ross Brawn e Rory Byrne – Michael Schumacher conquistava cinque vittorie e arrivava all’ultimo appuntamento della stagione, sul circuito di Jerez, con un punto di vantaggio in classifica sul rivale Villeneuve. Amaro l’epilogo: a 21 giri dalla bandiera a scacchi, il tedesco, in testa alla gara, rispondeva deciso all’attacco del pilota Williams, con le due vetture che entravano in contatto: Schumacher si ritirava, Villeneuve tagliava il traguardo in terza posizione ed era Campione del Mondo. Il Consiglio Mondiale FIA escluderà poi Schumacher dalla Classifica Piloti del 1997, confermando invece i punti conquistati dal pilota tedesco nella Classifica Costruttori che varranno alla Ferrari il titolo di Vice-Campione del Mondo.

Le Monoposto Scuderia Ferrari

I grandi episodi Ferrari